Catalogo

Il sistema cappotto THERMOMASTER

 

Gruppo Masterplast offre ora tre tipi di sistemi cappotto per i loro clienti con diversi componenti:

 

1) THERMOMASTER

2) THERMOMASTER SILVER

3) THERMOMASTER ROCK

 

Il sistema THERMOMASTER è fornito con lastre in EPS bianco, una soluzione conveniente per tutti per le ristrutturazioni con basse spese.
Il sistema THERMOMASTER SILVER
è fornito con lastre in EPS con grafite, utillizate anche per case passive, con migliori proprietà d'isolamento.
Il vantaggio del sistema THERMOMASTER ROCK
è la applicabilità in edifici esposti al rischio di cendio o a molto rumore.

 

1) Componenti e struttura del sistema cappotto THERMOMASTER con lastre EPS:

THERMOMASTER EPS

THERMOMASTER SISTEMA CAPPOTTO:

1) THERMOMASTER profilo di partenza

2) THERMOMASTER FIX colla (4-5 kg/m2)

3) ISOMASTER EPS H-80 isolante

4) THERMOMASTER D-PLUS tassello

5) THERMOMASTER PVC paraspigolo con rete

6) THERMOMASTER FIX colla (5kg/m2)

7) MASTERNET PREMIUM 160 rete in fibra di vetro (1,1m2/m2)

8) THERMOMASTER FIX colla

9) CORATREND PRIMER fondo (0,16-0,2l/m2)

10) CORATREND finitura (2,3-3kg/m2)

11) ISOMASTER XPS isolante

12) CORATREND intonaco in marmo (4kg/m2)

2) Componenti e struttura del sistema cappotto THERMOMASTER SILVER con lastre EPS con grafite:

THERMOMASTER SILVER

THERMOMASTER SILVER SISTEMA CAPPOTTO:

1) THERMOMASTER profilo di partenza

2) THERMOMASTER FIX PREMIUM colla (4-5 kg/m2)

3) ISOMASTER EPS H-80-G isolante

4) EJOT STR U tassello con tappo

5) THERMOMASTER PVC PREMIUM paraspigolo con rete

6) THERMOMASTER FIX PREMIUM colla (4,5kg/m2)

7) MASTERNET PREMIUM 160 rete in fibra di vetro (1,1m2/m2)

8) THERMOMASTER FIX PREMIUM colla

9) CORATREND PRIMER fondo (0,16-0,2l/m2)

10) CORATREND finitura (2,3-3kg/m2)

11) STYRODUR XPS isolante

12) CORATREND intonaco in marmo (4kg/m2)

 

3) Componenti e struttura del sistema THERMOMASTER ROCK con lana di roccia:

THERMOMASTER ROCK

THERMOMASTER ROCK SISTEMA CAPPOTTO:

1) THERMOMASTER profilo di partenza

2) THERMOMASTER ROCK colla (5-6 kg/m2)

3) NOBASIL FKD o FKD-S isolante lana di roccia

4) THERMOMASTER D-H tassello

5) THERMOMASTER PVC paraspigolo con rete

6) THERMOMASTER rock colla (8kg/m2)

7) MASTERNET PREMIUM 160 rete in fibra di vetro (1,1m2/m2)

8) THERMOMASTER ROCK colla

9) CORATREND PRIMER fondo (0,2-0,3l/m2)

10) CORATREND SILICONE finitura (2,3-3kg/m2)

11) ISOMASTER XPS isolante

12) CORATREND intonaco in marmo (4kg/m2)


Prima dell’inizio dei lavori di costruzione, l’edificio deve essere esaminato: il materiale e lo spessore della parete, i ponti termici potenziali e le loro posizioni, la qualità e il contenuto di umidità della superficie (metropolitana), e anche la qualità e lo spessore dello strato di intonaco esistente.
Secondo del materiale e dello spessore della parete, l’isolamento seguenti spessori sono ad osservare (per appartamenti o uffici):


 

*in questi casi, l’applicazione di isolamento piú grosso della richiesta è necessaria a causa del rischio di condensazione del vapore. Nei bagni e spa-zi umidi la superficie interna delle pareti devono essere piastrellati fino al soffitto (per maggiori dettagli si veda: THERMOMASTER A-02 manuale).


Consiglio per l’applicazione del sistema:

 

La parete deve essere privo di intonaci sabbiosi, particelle e vernici, se necessario, l’asperitá di superficie può essere ripa-rata da intonaco di cemento. In caso di parete con forte assorbimento (es. calcestruzzo poroso), si raccomanda di utilizzare Rollino THERMOMASTER).
Il primo passo è la determinazione del profilo di zoccolo con tassello ad espansione martello fisso (4 pezzi/m), 30 cm minimo al di sopra del livello del terreno o del marciapiede. L’asperitá del muro può essere equalizzata con distanziali in materiale plastico, l’allungamento del profilo zoccolo è con connettore profilo.
La temperatura dell’aria e della superficie di base deve essere più di (+) 5°C durante l’adesione dei bordi di ISOMASTER EPS. Il THERMOMASTER FIX secco deve essere miscelato con acqua (come scritto sulla confezione) e dopo 2 – 3 minuti di riposo, rifatto di nuovo. La miscela di adesivo deve essere utilizzata entro 20 – 30 minuti secondo della temperatura del’ambiente, ma dopo diluizione di questo non è permesso. L’adesivo deve essere applicato accanto, e anche in 2-3 punti al centro dei pannelli isolanti, (non applicare il materiale adesivo sui bordi della scheda). L’incollaggio deve essere almeno il 40% del bordo ISOMASTER EPS strettamente snodato, lo spessore dell’adesivo dovrebbe essere 0,5 – 2,0 cm.
Dopo aver usato l’adesivo (minimo 1-2 giorni, secondo della temperatura), il passo successivo è l’ancoraggio. Se l’altezza della facciata è inferiore a 8 m, ancoraggio è necessario solo quando la superficie di incollaggio é critico (ad esempio, intonacato, dipinto, fortemente assorbente). Più di 8 metri di altezza dell’edificio, supplementare di ancoraggio è sempre necessario, 4 – 8 – 12 pcs/m2 è consigliato, secondo del tipo di ancoraggio, il materiale del muro e l’altezza dell’edificio (per maggiori dettagli si veda: THERMOMASTER A-02 manuale). La profondità efficace del’ancoraggio deve essere sempre osservata, e mantenuta (ad esempio in considerazione dello spessore di intonacatura esistente).
Dopo l’eliminazione dell’asperitá di superficie, il passo successivo è l’incollaggio delle perline d’angolo, profile del balcone, profili di collegamento e giunti di dilatazione.


L’intera superficie deve essere rinforzato con MASTERNET rete in fibra di vetro con resistenza agli alcali, incorporato nel THERMOMASTER FIX strato di base del rivestimento. Questo processo di lavorazione è molto sensibile alle condizioni atmosferiche, l’ambiente ideale e la temperatura superficiale è (+) 5 – (+) 25°C. Durante la regolazione dello strato di base (minimo 1-3 giorni), la temperatura non può essere sotto (+) 5°C, in caso di troppo caldo (più (+) 25°C) o vento, precauzioni complementari devono essere considerate. Il THERMOMASTER FIX adeguatamente miscelato deve essere utilizzato entro 20-30 minuti. Il materiale (~ 3 kg/m2 nel primo strato) viene applicato sulla superficie di bordi ISOMASTER EPS da 8 - mm-spatola dentata, quindi la fibra di vetro deve essere integrata con 10 cm di sovrapposizione. Il secondo strato di base richiede solo ~ 1,5 kg/m2 di materiale.
Uno strato chiave sottile (fondo CORATREND) è necessario dopo l’impostazione dello strato di base, il quale è destinato ad agire come una preparazione per l’applicazione dello strato di finitura. Prima di applicare lo starto di finitura, il fondo deve essere completamente asciugato. La finitura (CORAMIX o CORATREND) può essere ralizzata con acrilico o dispersione silossanice. Un vantaggio considerevole di dispersione silicone é che la sua trasmissione di vapore e idrorepellente capa-cità è migliore. Una struttura galleggiante e nervata con granulometria di 1,5 mm e 2 mm può essere scelta. Scegliendo il colore dello strato di finitura, si deve considerare che il colore stesso può differire leggermente sulla superficie grande chesui modelli di colore.
Prima dei lavori di colorazione, le seguenti operazioni devono essere eseguite:
CORATREND rivestimento con la produzione stessa (indicata sull’etichetta in secchio di plastica) deve essere utilizzato nella stessa parte del piano della facciata, altrimenti i materiali derivati da diverse fontane devono essere miscelati.
- Il gesso depositato sul coperchio del secchio deve essere raschiati indietro nel secchio.

 

Coratrend colour

 

- CORATREND rivestimento può essere diluito con massima 0,5-2,5 dl di acqua/secchio, a seconda delle condizioni at-mosferiche, la quantità di pigmento aggiunto e la capacità di assorbimento dello strato di base. In ogni secchio, la stessa quantità di acqua si aggiungono, poi mescolato uniformemente, ma la diluizione estende il tempo di presa sul muro, spe-cialmente quando il contenuto di vapore dell’aria è elevata.

L’applicazione del cappotto CORATREND rivestimento è anche molto sensibile al tempo, clima caldo e ventoso non è adat-to per un lavoro di qualità. La temperatura ottimale è di circa (+) 15 – (+) 25°C. Tra il (+) 25 – (+) 30°C, colorazione potrebbe avvenire solo sulla superficie ombreggiata, freddo (sotto (+) 10°C) condizione e l’alto contenuto di vapore (oltre il 75%) non è corretta. La copertura deve essere protetto dal vento, intensa radiazione UV, gelo e pioggia.
Per l’isolamento della parte piano dell’edificio, bordi di Polistirene estruso guscio isolante termico sono da utilizzare, l’incol-laggio e rivestimento avviene in un modo analogo rispetto al caso di EPS, ma lo strato di finitura è CORAMIX finitura dello zoccolo. Applicazione di rollino colorato è consigliato anche qui. La finitura dello zoccolo è ~ 3 – 4 kg/m2, prima dell’applica-zione, moderata miscelazione è necessario. Durante l’impostazione del gesso marmo, la temperatura non deve affondare sotto (+) 10°C o sopra di (+) 30°C, e il relativo contenuto di vapore dell’aria non può sopra di il 75%!