Catalogo


APPLICAZIONE DI SOTTOSTRATI

 

Il nostro riassunto fornisce una breve descrizione dei sottostrati del tetto venduti dal Masterplast Group per trovare le soluzi-oni pi adeguate per diversi campi di applicazione.
La nostra azienda offre una vasta gamma di prodotti dai tradizionali sottostrati non-vapore permeabile al membrane vapore-permeabili realizzati con la tecnologia più recente e anche strati utilizzati con vapore controllo. Le regole più importanti di progettazione e costruzione sono riassunti di seguito. Visto che tutte le variazioni del uso dei prodotti non possono essere anticipate, il progettista/ utente é il responsabile di essere assicurato della convenienza di questo sottofondo per scopi particolari. Questo riassunto non sostituisce la guida di applicazione e schede tecniche di questi prodotti emessi da MAS-TERPLAST GROUP INTERNATIONAL.


Resistenza all’acqua

 

La funzione più importante di sottostrati del tetto è di drenare l’umidità - che appare sotto la tettoia – alla gronda cosi protegge le strutture e spazi - come uno strato secondario acqua spargente – dai effetti negativi del’umiditá. La maggior parte delle coperture non assicurano dall’acqua, in caso di vento forte, pioggia o neve, una parte dell’umiditá entra sotto le coperture. I sottostrati proteggono anche dall’acqua condensata gocciolata dalla superficie interna della copertura. Piú piccolo la pendenza, piú lunga la strada dell’acqua e piú complesse le forme del tetto, piú alto cosi il rischio del ammollo.
C’e significante differenza fra i materiali delle coperture acqua resistenti.
Il sottostrato adatto deve essere scelto considerando tutti fattori menzionati prima. La soluzione piu semplice e conveniente é l’uso dei sottostrati, possono essere travetti sovrapposti e permessi di coprire leggermente (non supportato) o isolamento termico o legname (supportato). I sottostrati possono essere categorizzati secondo il loro resistenza all’acqua. Ci sono tre categorie dei prodotti differenti: classificato come resistente all’acqua Class W1 (niente entro dell’acqa secondo il EN 1928): Class W2 (Massimo 100 ml acqua di passaggio, secondo il EN 13111) – questi sottostrati possono unicamente usati sui tetti sopre del 25°: and Class W3 (piú di 100 ml acqua di passaggio) – questi prodotti non sono applicabili come un sotto-starto, solo sui superfecie verticali (sulla parete). Nel caso di tutti materiali della tettoia, l’applicazione del uso determina la pendenza piu piccolo del tetto co non supportato, supportato e sigillato (con nastro adesivo integrale sovrapposto legname) applicazione dei sottostrati.

 

 

1:Soffitto vuoto: non c’e spazio incassato, isolamento termico é sulla lastra e non sensibile all’umiditá.
2:etto semplice form: massimo 10 m lunghezza di trave, senza finestra snodata, eccettera.
3:Tetto complesso form: valli sul tetto, lunghezza di trave oltre di 10 m .
4:Ciottoli: nel caso di alta densitá lana minerale isolamento termico e quando la struttura del tetto é ventilata opportunamente,i valori indicati
possono essere modificati ( in base dell’applicazione del produttore).

 

 

 

Ventilazione

 

Nel caso di tetto Pitch, la costruzione del tetto adeguato deve essere costruito

 

Nel caso di non-ventilato ( o ventilato singolo) strutture di tetto, il movimento di aria é limitato fra la copertura e il sottostrato dai controlistelli. Il funzione di questa lacune é di creare un drenaggio percorso efficace per l’umiditá che appare sotto la copertura e deve essere drenata dalle gronde o ventilata verso la cresta. Inoltre, l’aria raffredda il tetto caldo coprendo sulretro in estate, questo reduca anche il carico termico dei spazi incassati nella copertura e il vecchiamento del sottostrato. Durante inverno, questo effetto previene la fusione veloce della neve sul tetto e il sviluppo di ghiaccio sulle gronde.
Nel caso di non-ventilato pitched tetto, vapore permeabile (Sd<0.3 m) ma sottostrati stagni (Class W1) devono essere usati.
Nel caso di spazi incassati sul tetto, questa soluzione é raccommandata, per la costruzione piu semplice e per raggioni di energia (il sottostrato protégé l’isolamento termico dai effetti di raffreddamento dell’aria movente).
Per il funzione conveniente della struttura di tetto, devono esserci lacuni liberi di ventilazione minimo 200 cm&sup2/m lungo sulle gronde, minimo 50 cm&sup2/m dalla cresta, e 5 cm grosso controlistelli fissi lungo sui travetti per il lacune (per informazioni segui l’applicazione di uso).

 

 

 

 

Nel caso di tetto ventilato (o doppio-ventilato) , ci sono due lacuni di aria nella struttura. Il lacune di sopra situate fra il sotto-strato e il tetto. Il ruolo di questo lacune é di creare un drenaggio percorso efficace per l’umiditá sotto il tetto. L’atro lacune (fra il sottostrato e isolamento termico) é necessario, perche in questo caso il sottostrato é non-vapore-permeabile (Sd>0.3 m). Durante l’inverno, il vapore – arriva dai spazi riscaldati – condensa appena arriva sulla superficie del sottostarto freddo, ma l’aria movente verso su ventilla questa acqa verso la cresta, questo lo previene dal cadere indietro In caso di non-vapore permeabile sottostrato (Sd>0.3 m), solo questa struttura ventillata é permessa. Nel caso di tetto incassato, ogni trave deve essere ventilate adeguatamente dale gronde alla cresta e il sottostarto non deve contattare l’isolazione!
Questa soluzione é possibile solo per form tetto semplice e require costruzione precisa. Per causa del effetto di raffreddo
della ventilazione, la resistenza termica del isolamento é efficace al ~25-30% .
Per il funzione conveniente della struttura di tetto, devono esserci lacuni liberi di ventilazione anche qui minimo 200 cm&sup2/m lungo sulle gronde, minimo 50 cm&sup2/m dalla cresta, e 2 cm grosso spazio libero fra la folia e isolazione di riscaldo.

 

Se é possibile, la struttura del tetto ventilato (o doppio-ventilato) é da evitare nei uffici e residenze, l’uso di vapore permeabile sottostrato é molto piu sicuro come soluzione.

 

 

 

Controllo di vapore

 

La temperature durante l’inverno é sempre piu alta nei spazi dove si vive come fuori, questo causa alta perssione-vapore. Dipende dai funzioni delle stanze, in una casa la pressione di vapore puo essere 1400-1600 Pa piu alto nei spazi interi dei aperti. Al quanto la differenza della pressione di vapore, il vapore cerca di diffondere nella struttura. In ogni caso, lo strato di vapore controllo deve essere montato sul lato intero del riscaldo isolamento cosi il vapore non entra nel riscaldo isolamento. Nelle stanze riscaldate, nei uffici lo strato vapore controllo (Sd >min 2 m) deve esserci. Nel caso di stanze umide di un appartamento (cuccina, bagno) minimo di Sd>10 m strato di vapore controllo é necessario. Nei posti umidi permanenti (cuccine di fattorie, lavanderie, piscine, eccettera) l’uso di barriera di vapore (Sd>100 m) é obbligatorio.Lo strato di vapore controllo deve situate sul lato intero del isolamento calore, la sua estensione e giunti ad altre strutture(parete, abbaini) devono essere fissi e sigillati in una maniera resistente all’acqua e l’aria.
Oltre del isolazione dei tarvetti, un’isolazione termica supplementare dovrebbe applicata al lato intero dei travetti. Lo spes-sore almeno deve essere parte di 1/3 fra i travetti, ma 1/2 di questo é raccomandata. Materiali di lana minerali del isolazio-ne, giunti senza di lacuni sono molto adatti per questo scopo.

 

 

Protezione di calore

 

I sottostrati non hanno resistenza termica significativa, la reduzione dei calore carico dei posti incassati dipendono del isolazione termica corretta e ventialzione adeguata. Ma alcuni sottostarti metalizzati possono ridurre molto il calore carico l’estate. Queste membrane riflettere una grande parte del calore irradiato dalla ventilazione adeguata.
Lo strto di vapore controllo puo riflettere calore anche, ma in questo caso é necessario un pezzo di aria fra la folia metaliz-zata e rivestimenti interi (cartongesso).


Durabilitá

 

Il vecchiamento del sottostrato é la temperatuta alta e i accelerati del calore carico. Sotto una copertura di metallo o scura,foglio ondolato bituminoso, in caso di tetto complicate con ventilazione non adeguata, questo processo puo essere piu ve-loce e il danno del material arriva prima. La soluzione é di scegliere la struttura adeguata di material. Quando il membrano subisce alta calore-carico, uno sottostrato con alta calore-resistenza é necessario. Il calore-resistenza dello sottostrato é scritto nelle schede techiche.
Il nostro suggerimento per scegliere il sottostrato del tetto adeguato con clalore-carico differenza:

Nel caso di rivestimenti di piastrelle con ventilazione adeguata o ciottoli realizzato a bordo,
Nel caso di piastra ventilate metallo, foglio o foglio ondolato bituminoso.

 

 

 

* Sottostrati possono resistere 100 °C calore caricosolo per period limitati, ~5-10 anni.
** Visto che nei spazi di metal la ventilazione adeguata é assicurata dai accessori cari, regole speciali sono da seguire e l’appliczione di un sottostrato con alta calore-resistenza é importante.

 

 

 



Guida di installazione generale

 

Le dirette radiazioni UV danneggia e distrugge il materiale dei sottostrati, quindi si raccomanda di coperirli con la coper-tura, appena possibile. I dettagli devono essere anche attentamente e completamente ricoperto di finito, che il sottoposto non é esposto ai radiazioni UV.
• Sottostrati garantiscono impermeabilita solo insieme con la copertura, ma senza di esso, queste membrane non possono
proteggere (ad eccezione di alcuni sottoposti a tenuta realizzati per il supporto e per un periodo limitato), perché l’acqua
può entrare attraverso le sovrapposizioni dal vento.
• Nelle strutture del tetto inclinati, quando α<25°, sottostrati solo classe W1 sono adatti da utilizzare. Le membrane sono
fatte per il bordo, dovrebbero essere di classe W1, indipendentemente dalla pendenza del tetto.
• In caso di passo inferiore, di 25°, la sovrapposizione minimo di 15 cm deve essere, ad eccezione di sottofondo sigillato
dove 10 centimetri di sovrapposizione puo essere sufficiente.
• Se questi prodotti hanno un’elevata resistenza alla trazione, non possono resistere a vento estremi, senza la protezione
della copertura. Danni dei sottostrati causate dal vento, grandine, ecc, sono a carico del costruttore – è per questo è molto
importante da finire la copertura il più presto possibile.
• I sottostrati supportati e I non supportati anche devono essere posati parallelamente alla gronda con la sovrapposizione
corretta.
• Il sottostrato non supportato deve essere posato con una leggera, ~2 cm di profondità con appeso libero, mentre le mem-brane supportate devono essere posate priva di rughe.
• Il percorso di scarico tra il sottostarto e la copertura deve essere costruito in lunghezza totale di ogni spazio di trave.
• Sempre sottostrati vapore-permeabili sono da utilizzare sopra del bordo del legname.
• Le membrane devono essere fissati dal controlistelli, fissaggio temporaneo (ad esempio mediante clip) è consentito solo
sotto la linea della contro-batten.
• Allungamento dei sottostrati è possibile tramite le travi, sotto il contro-batten.
• Il sottostrato con resistenza adeguata al calore secondo l’atteso calore carico dovrebbe essere scelto in modo da garan-tire la sicurezza di un uso lungo.
• Danneggiamento della membrana deve essere evitato durante la costruzione. Prima di costruira la copertura deve essere
controllata e riparata quando è necessario.
• La strisca dell’acqua caduta della gronda deve essere puntata sotto la contro-stecca dietro la grondaia e non nella gron-daia (perché in inverno, quando la grondaia è piena di neve, il modo di ventilazione è chiuso.)

 

 

Regole Di Costruzione Di Non Ventilato (O singolo-ventilato) Strutture

 

Solo membrane vapore permeabili (Sd<0,3 m) possono essere utilizzati come sottostrati.
• Queste membrane possono essere posate direttamente sul supporto (bordo legno, isolamento termico).
• Il sottofondo può essere piegato oltre il crinale.
• La membrana deve essere posata in continuo, senza alcuna interruzione nella valle.